A seguito dell’emergenza da COVID-19 l’IVASS ha adottato specifiche misure a supporto dell’attività di imprese e intermediari assicurativi e a tutela del consumatore. Principalmente l’IVASS è intervenuta su:

a) formazione professionale: i test di verifica dei corsi di formazione professionali degli addetti all’attività distributiva di intermediari o imprese possono essere effettuati a distanza (in deroga a quanto previsto dall’art. 90, comma 5, Reg. IVASS 40/18) in modalità video-conferenza, webinar o e-learning;

b) home insurance: il termine per l’adozione obbligatoria da parte delle imprese delle c.d. aree internet riservate (art. 42 e ss. Reg. IVASS 41/18), originariamente fissato al 1° maggio è stato prorogato al 1° luglio 2020;

c) reclami: il termine per la trasmissione all’IVASS della Relazione sui reclami e dei relativi documenti (art. 9, Reg. 24/08) è stato prorogato al 29 marzo 2020;

d) reti distributive: il termine per la trasmissione all’Istituto della Relazione sulle reti distributive (art. 46, Reg. IVASS 40/18) è stato prorogato al 29 marzo 2020;

d) gestione dei reclami/richiesta informazioni: il termine per dare riscontro ai reclami previsto dall’art. 8 del Reg. IVASS 24/08 passa da 45 a 75 giorni; il termine per rispondere alle richieste della clientela previsto dall’art. 7 del Reg. IVASS 41/18 passa da 20 a 35 giorni.